Si chiama Mangia InForma ed è il progetto già realtà presentato ad Eccellenze Campane dall’ADA Napoli e Campania (Associazione per i diritti degli anziani) a Napoli. L’iniziativa consiste nel promuovere un vero e proprio percorso di informazione sull’alimentazione in tutte le età, attraverso video pubblicati settimanalmente sul canale Youtube dell’associazione. I video toccheranno argomenti di interesse generale per l’utenza e saranno a cura di esperti nutrizionisti. Il progetto mette al centro l'importanza di una sana e corretta alimentazione per promuovere un invecchiamento attivo e contrastare l'insorgenza di patologie più o meno gravi.

Progetto senza titolo

Alla conferenza di presentazione divenuta poi un vero e proprio avvolgente dibattito con il numeroso pubblico presente, sono intervenuti Biagio Ciccone, Presidente Ada Napoli e Campania; Maria Rosaria D'Oria, Biologa nutrizionista, specialista in Scienze dell’Alimentazione; Tiziana Stallone, Biologa nutrizionista, Phd in Anatomia, Presidente Enpab, Massimo Sabatino, segretario organizzativo UIL, che ha portato i saluti del sindacato.

Progetto senza titolo 1

Per Cicconeil problema dell’alimentazione è comune ad ogni età, basta pensare che la Campania ha i bimbi più obesi d’Italia e se un tempo si moriva per poco cibo oggi al contrario, si muore per troppo cibo. Un paradosso che trova la sua prova nel fenomeno delle malattie diabetiche e cardiovascolari legate al cibo o meglio alla cattiva alimentazione. La necessità è quella di un ritorno al cibo come tradizione e rispetto anche per la stagionalità dei prodotti. Ed è quello che facciamo con questo progetto che entra direttamente nelle case delle persone attraverso il web”.  A spiegare nel dettaglio il progetto è la Dr.ssa D’Oria Il progetto è rivolto ai soci ADA ed è un corso di educazione alimentare articolato in forma di documentario, che verrà trasmesso sul canale youtube e sui canali social dell’ADA in 14  puntate, dalla durata di 15 minuti circa ognuno, durante le quali si tratteranno tematiche specifiche con lo scopo di insegnare a gestire la propria alimentazione in maniera sana, varia, equilibrata e consapevole così da avere il giusto apporto di nutrienti di cui l’organismo ha bisogno senza eccessive privazioni , inoltre ci saranno vari esempi pratici su come cucinare in modo da preparare pietanze che siano sì gustose ma allo stesso tempo salutari”. Infine, per la Dr.ssa Stalloneil progetto rappresenta un bell'esempio di associazionismo di qualità. La consapevolezza alimentare è importantissima e può fare davvero la differenza, soprattutto nella fase della vita che definiamo “della saggezza”, ossia quella anziana”.